RECENSIONI

Mercoledì, 03 Dicembre 2014 23:03
Simone Tomei

La Rondine, G. Puccini

Il soprano Chiara Pieretti è stata un’ottima Lisette senza dubbio il personaggio più esilarante dell’opera; si è capita la sua stoffa subito dalla difficile entrata che le ha assegnato il compositore sulle note bitonali dell’orchestra; ha proseguito la sua interpretazione con sicurezza e padronanza di palcoscenico, ma mi preme sottolineare il quasi inaspettato carattere emozionante e amorevole duetto con Prunier alla fine del primo atto, dove ha dato prova di grande bravura e sicurezza vocale nel pianissimo “si bemolle” sulle parole di “sono te”.

Questo sito utilizza cookies per fornire una migliore esperienza di navigazione. Proseguendo ne autorizzi il loro uso.